6 minuti

inbound-marketing

Può essere semplicemente definito come un sistema costituito da una serie di tecniche e strategie di marketing il cui scopo è quello di attrarre clienti verso un business e i suoi prodotti.

Il concetto di inbound marketing è basato sulla necessità di essere cercati dal consumatore, attraendolo naturalmente, piuttosto che sul tentativo di raggiungerlo con ogni mezzo e con grandi sforzi, spesso molto costosi e poco efficaci. L’inbound marketing ha abbandonato i  vecchi metodi di outbound marketing (spazi pubblicitari sulla carta stampata, banners, acquisto di indirizzi email, chiamate a freddo, azioni porta a porta, volantini, ecc… ) per focalizzarsi sulla creazione di contenuti di qualità in grado di attrarre i possibili clienti verso la nostra azienda e i nostri prodotti e/o servizi.

Il consumatore di oggi è infatti molto più informato e consapevole rispetto al passato, preferendo informarsi autonomamente sui prodotti e sulle aziende, in base ai propri interessi e alle proprie esigenze. Ecco perchè l’inbound marketing appare oggi come una delle poche soluzioni per raggiungere in maniera efficace e produttiva di risultati quei consumatori che non vogliono essere interrotti e infastiditi da un bombardamento continuo di messaggi e promozioni. ( Contenuto di riferimento)

inbound_outbound_marketing-620x253

 

Oggi possiamo affermare con assoluta certezza, che l’outbound marketing ha perso completamente la sua efficacia. Secondo i dati rilevati da Hubspot infatti lo scenario attuale è il seguente:

sempre più utenti rifiutano chiamate dai call center
più del 60% delle email commerciali non viene più aperto
addirittura l’86% delle persone, cambia canale quando c’è la pubblicità

hubspot
L’inbound marketing, invece, risulta essere estremamente efficace, Sempre secondo i dati resi disponibili da Hubspot , il costo del contatto commerciale scende addirittura di oltre il 60% quando il marketing aziendale è Inbound.

Come ricorda anche Fabio De Cio, in un suo articolo, “prima le persone avevano poche informazioni a disposizione spesso difficili da reperire. Generalmente provenivano da libri, riviste, tv e radio. Con l’avvento di internet invece la gente può facilmente venire in possesso di tutte le informazioni di cui necessita in pochissimo tempo. Con la diffusione poi, negli ultimi anni di supporti mobile come tablet e smartphone le informazioni diventano reperibili in tempo reale. Aumenta quella che viene definita attenzione economica, il consumatore sa bene quello che vuole, dove può trovarlo e qual’è la scelta più conveniente per lui. Lo spot pubblicitario di 60 secondi, lo slogan favoloso sui cartelloni, il volantino graficamente accattivante non bastano più per spingerlo all’acquisto, servono molte più informazioni”

Ma quali sono le fasi salienti di una corretta strategia di Inbound Marketing ?

Inbound Marketing - Le 4 FASI per il Successo

Intanto, è importantissimo “Definire gli obiettivi concretamente raggiungibili, analizzare la concorrenza e valutare il mercato di riferimento”,  quindi programmare una lista di azioni da intraprendere step by step, focalizzando l’attenzione verso i KPI (Key Performance Indicators  ), gli indicatori che misurano l’efficacia della campagna Inbound.

 

    • ATTRARRE: si tratta della prima, ma forse, anche della più importante tra le fasi dell’intero sistema di Inbound Marketing perchè segna di fatto, il passaggio epocale da una comunicazione di quantità e quindi di “massa” ad una di qualità e quindi “selettiva”, intercettando solo ed esclusivamente quegli utenti che possono avere un interesse specifico verso i prodotti o i servizi distribuiti dalla ns. azienda.
      Gli strumenti attraverso i quali sviluppare le tecniche di attrazione, sviluppando contenuti di qualità, sono essenzialmente:

      Blog
      : è la strada maestra !  Realizzare un blog è il punto di partenza per generare traffico qualificato portando verso il ns. web site utenti interessati ai nostri contenuti. La strategia è appunto quella di generare contenuti di qualità, interessanti ed educativi, che contribuiscono a sviluppare interesse specifico per il nostro buyer persona.
      Social Media: I Social Network (Facebook, Linkedin, Twitter) rappresentano il miglior strumento di comunicazione . Ormai è noto a tutti che giorno in Italia sono connesse oltre 26 milioni di persone ai vari social . Attraverso la diffusione di contenuti di valore e l’utilizzo degli strumenti disponibili nelle piattaforme pubblicitarie (ADS),  abbiamo l’opportunità  di coinvolgere l’interesse di nuovi potenziali clienti con i quali avremo, tra l’altro, l’opportunità di interagire in maniera diretta. Per questo è importante scegliere contenuti rilevanti da pubblicare, essere attivi e costanti.
      Keywords (Parole chiave): E’ molto importante assicurarsi che i contenuti realizzati per il blog o il sito internet, vengano visualizzati dai motori di ricerca quando gli utenti inseriscono delle parole chiave pertinenti per il tuo business perchè, come forse saprai, il processo di ricerca on line comincia proprio dai motori di ricerca; pensa, solo in Italia, vengono effettuate miliardi di ricerche al mese sui più noti motori di ricerca.  Non è una cosa semplice riuscire ad occupare le prime posizioni nei risultati di ricerca, lo so benissimo, ma proprio per questo è molto importante prestare la giusta attenzione nel cercare le parole chiave “significative“, quelle che meglio rappresentano il tuo business ottimizzando i contenuti delle pagine web del tuo sito per queste parole. Le campagne PPC possono aiutarci a sviluppare la visibilità dei ns contenuti: con una adeguata selezione di keywords, un’offerta strategica e una campagna adv ben strutturata è possibile ottenere degli ottimi risultati
      Pagine: sono i contenuti a fare la differenza. E’ necessario ottimizzare il tuo sito per renderlo sempre più coinvolgente , capace di attirare la curiosità e l’interesse da parte dei visitatori, un punto di riferimento insomma. A questo punto prova a pensare a quali siti consulti normalmente, magari a quelli che hai memorizzato nella barra dei preferiti e perchè !

 

    • CONVERTIRE: Una volta che i visitatori sono arrivati al vostro sito Web, la fase successiva è quella di convertire questi visitatori in Lead , ovvero trasformare un utente in cliente. Facile a dirsi: ma come generare questo processo, come acquisire le informazioni di contatto ? Per indurre il visitatore a fornirvi i suoi dati, è necessario offrirgli qualcosa di interessante. Un esempio potrebbe essere rappresentato da suggerimenti tecnici, una guida pratica piuttosto che un E-Book o magari una consulenza gratuita nel caso di servizi .
      Ecco gli strumenti più efficaci per favorire il processo di conversione:
      Call to Action – tecnicamente “invito all’azione” altro non è che un semplice bottone o link che induce il visitatore a compiere un’azione, del tipo , “iscriviti al webinar”, “guarda il Video” etc. Se nel vostro sito non ci sono sufficienti bottoni di “call-to-action” o quelli presenti non generano interesse, è improbabile acquisire i nominativi dei potenziali contatti.
      Landing Page – Quando il visitatore clicca il bottone della call-to-action, finisce appunto in una pagina dedicata, chiamata landing page (pagina di destinazione). E’ su questo tipo di pagina che il visitatore inserisce i propri dati (utilizzando un form contatti) per accedere all’offerta presentata nella call to action. Quando un visitatore compila questa form di richiesta dati, diventa un potenziale cliente. Per questo è essenziale tenere traccia di tutti i contatti che sono stati acquisiti tramite il processo di conversione dalle pagine del sito web in un unico database marketing.

 

  • FINALIZZARE e FIDELIZZARE: Sembra banale dirlo, ma una strategia di marketing risulta efficace solo se, evidentemente,  genera profitti. In questa fase, potrebbe tornare molto utile l’invio di  email, magari diversificando il contenuto per ogni specifico cliente, concentrando l’attenzione sugli specifici interessi di ogni singolo cliente. Se per esempio la mia azienda vende automobili di varie marche ma il mio cliente ha mostrato interesse verso uno soltanto dei marchi che la mia azienda distribuisce, è utile comunicare informazioni esclusivamente riservate ai suoi interessi. Così facendo, potremmo motivarlo ancora più efficacemente all’acquisto dei prodotti e/o servizi.
    La chiusura della vendita però, pur costituendo l’obiettivo primario  dall’inbound marketing, non rappresenta la conclusione della strategia.
    E’ importante creare con il cliente,  un rapporto duraturo di fiducia che miri al su coinvolgimento, trasformandolo in una sorta di promotore dei nostri prodotti e/o servizi. E per mantenere alto il livello di fidelizzazione sarà opportuno mantenere costantemente aggiornati i ns. prodotti e servizi inviando newsketter  o pubblicando recensioni senza mai diventare oppressivi, avendo più che altro l’obiettivo di deliziare, o se preferite di accudire,  i nostri Clienti

 

Social media Marketing |

 

Questo articolo è stato letto 47 volte

Shares

About Vincenzo Carrettiere

Vanto una ventennale esperienza come dirigente aziendale nel modo della consumer electronics, con un’ampia specializzazione in tutti gli aspetti di gestione commerciale, tecnici e organizzativi. Nel corso degli anni ho instaurato numerose relazioni professionali in ambito nazionale ed internazionale. Ho contribuito, a partire dalla fine degli anni 90, alla progettazione ed allo sviluppo di piattaforme E-Commerce B2B B2C , avviando una delle primissime e più significative attività di E-Commerce in Italia. Ho approfondito le tematiche del settore sviluppando le conoscenze in ambito Web Marketing & Seo. La passione, la curiosità e soprattutto la necessità di valutare le opportunità di sviluppo imprenditoriale, mi hanno spinto a seguire da vicino le evoluzioni del Web Marketing, maturando significative conoscenze ed esperienze relativamente allo sviluppo di strategie in ambito Social Media. Ho collaborato e collaboro, in qualità di consulente web marketing, con diverse aziende di primaria importanza.
Inbound Marketing

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recommended
Recommended
Ecco il video relativo allo spot pubblicitario realizzato in collaborazione…
Shares
Richiedi subito una consulenza personalizzataRichiedi