3 minuti

Facebook, rappresenta, dal mio punto di vista e non solo,  una opportunità di crescita senza precedenti per le imprese operanti nel mercato nel commercio elettronico e per quelle che invece, e sono ancora tantissime in Italia, non hanno ancora avviato un concreto processo di sviluppo orientato al mercato digitale B2C

Facebook, che è sostanzialmente orientata ad un mercato tipicamente B2C (anche se può sembrare riduttivo limitare al solo mercato consumer il target di riferimento dell’azienda di Mark Zukenberg), offre alle aziende la possibilità di incrementare le proprie vendite online raggiungendo il proprio target di riferimento attraverso la creazione di contenuti rilevanti che possono essere diffusi attraverso la piattaforma Facebook Ads che è un potentissimo strumento, grazie al quale è possibile sviluppare azioni di marketing personalizzato, raggiungendo milioni di utenti anche e soprattutto su dispositivi mobili.

 

mobileonlyL’e-commerce rappresenta in Italia un fenomeno in forte crescita, trainato soprattutto dagli acquisti effettuati da mobile. Un trend positivo a cui assistiamo anche sulla nostra piattaforma, che vuole diventare sempre più efficace nel supportare le imprese di tutte le dimensioni e settori ad affrontare con successo i rapidi mutamenti del mercato e la necessità di evolvere per mantenere alta la competitività”, dichiara Luca Colombo, Country Manager Facebook Italia. “Oggi, infatti, il consumatore è più sociale, ma anche più connesso, in qualsiasi momento della giornata. Le persone utilizzano sempre più i dispositivi mobili per informarsi, accedere a contenuti o fare ricerche ovunque si trovino: un cambiamento non solo nelle abitudini di consumo, ma nel processo di decisione e scelta. E la nostra piattaforma, che consente di fare leva sulle potenzialità offerte dal mondo mobile e abilita l’utilizzo di contenuti coinvolgenti e creativi come i video, intende offrire a consumatori e imprese un luogo d’interazione su cui creare connessioni rilevanti ed efficaci in linea con questa evoluzione”.

Il mobile è sempre più presente nella quotidianità dei consumatori italiani, tanto che 4 italiani su 10 affermano di utilizzare smartphone (44%) e tablet (42%) per ricercare online informazioni su prodotti e servizi che vorrebbero acquistare. Queste ricerche hanno luogo soprattutto indoor, confermando la tendenza, già consolidata all’estero, dell’ATAWAD (Anytime, Anywhere, Any Device): gli italiani per esempio utilizzano i propri dispositivi non solo outdoor sui mezzi di trasporto o in spazi pubblici (63%), ma soprattutto indoor a casa, in ufficio, a scuola (79,5%), così come nei negozi (33%). E se il 67% si affida all’online per ricercare informazioni su prodotti e servizi, c’è ancora un 19% che continua a recarsi nel punto vendita. (Fonte: DigitasLBi)

Facebook conosce esattamente i dati riferiti alle nuove tendenze: in Italia, su 20 milioni di persone che accedono a Facebook ogni giorno (890 milioni nel mondo), sono oltre 17 milioni quelle lo fanno da mobile (745 milioni nel globo). Sono c/a  30 milioni, invece le aziende che nel mondo  affidano la diffusione dei contenuti a Facebook. Questo dimostra come il social e il mobile siano due leve strategiche per promuovere con successo  un brand.

Il mobile gioca dunque un ruolo fondamentale e non è un caso l’introduzione dell’Embedded Video Player, un plugin che consente di generare un codice html per incorporare video condivisi sulla piattaforma senza dover includere l’interno post in cui è stato inizialmente inglobato, così da poter vedere e interagire con i video su Facebook da qualunque luogo del web.

Il 65% dei video visualizzati su Facebook a livello globale vengono fruiti da mobile. Questo trend dimostra la sempre maggiore rilevanza ricoperta dai video per le persone e, di conseguenza, le grandi potenzialità offerte alle imprese per coinvolgere e interessare il proprio target attraverso contenuti sempre più creativi. Attraverso la diffusione dei video, le Aziende possono promuovere i prodotti distribuiti (pensiamo per esempio ad articoli tipo borse, calzature, profumi, per non parlare dei prodotti tecnologici) aumentando in maniera significativa l’engagement con gli utenti social incrementando, a costi contenuti, il fatturato.

Immagine9Secondo un nuovo report di BI Intelligence, Facebook risulta essere il social commerce più importante su una varietà di parametri. Il social network non si limita a generare più vendite al dettaglio online e offline di altri siti e-commerce o social app, ma batte i suoi rivali anche in termini di conversioni, valore della condivisione e visite.

In base al “The social commerce report” di BI Intelligence, Facebook sta triplicando la sua crescita in termini di numero di ordini generati: gli ordini dal sito sono cresciuti del 129% nel 2013, secondo dati Shopify. Solo Reddit è cresciuto con una percentuale maggiore. Inoltre Facebook guida una maggioranza significativa degli ordini, rappresentando l’85% degli ordini social-driven nei negozi che utilizzano, per esempio, la piattaforma Shopify, incentivando anche il maggior numero di visite.

Articolo originale:

Questo articolo è stato letto 18 volte

Shares

About Vincenzo Carrettiere

Vanto una ventennale esperienza come dirigente aziendale nel modo della consumer electronics, con un’ampia specializzazione in tutti gli aspetti di gestione commerciale, tecnici e organizzativi. Nel corso degli anni ho instaurato numerose relazioni professionali in ambito nazionale ed internazionale. Ho contribuito, a partire dalla fine degli anni 90, alla progettazione ed allo sviluppo di piattaforme E-Commerce B2B B2C , avviando una delle primissime e più significative attività di E-Commerce in Italia. Ho approfondito le tematiche del settore sviluppando le conoscenze in ambito Web Marketing & Seo. La passione, la curiosità e soprattutto la necessità di valutare le opportunità di sviluppo imprenditoriale, mi hanno spinto a seguire da vicino le evoluzioni del Web Marketing, maturando significative conoscenze ed esperienze relativamente allo sviluppo di strategie in ambito Social Media. Ho collaborato e collaboro, in qualità di consulente web marketing, con diverse aziende di primaria importanza.
Lo sviluppo dell’ E-Commerce, passa attraverso Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recommended
Recommended
LinkedIn Ads LinkedIn Ads è una soluzione di pubblicità self-servic che…
Shares
Richiedi subito una consulenza personalizzataRichiedi